La pasta di arance si utilizza per aromatizzare dolci, gelati, creme e altri impasti dolci. Ha un aroma più intenso e naturale delle comuni fiale all’arancia che troviamo in vendita ed inoltre è una preparazione utile quando abbiamo l’esigenza di sfruttare  arance fresche in abbondanza. 

 

Ingredienti

 

  • 500g arance
  • 250g zucchero (200g per una pasta più amara)
  • succo di mezzo limone

 

Procedimento

Per questa preparazione utilizziamo anche la buccia, quindi è bene lavarla con cura per eliminare le impurità presenti sulla buccia porosa.

Dopo aver lavato le arance,  eliminiamo le estremità  e le tagliamo a pezzettoni scartando i semini che via via verranno fuori, ma senza curarci di eliminarli tutti perché saliranno a galla durante la cottura e saranno facilmente individuati.

Una volta che avremo tagliato tutte le arance le pesiamo. Il peso delle arance ci servirà per calcolare la quantità di zucchero da aggiungere e che dovrà essere pari alla metà del peso delle arance.

Mettiamo a macerare le arance insieme allo zucchero e al succo di limone per mezz’ora, mescoliamo bene.

Trascorsi 30 minuti mettiamo tutto il composto in una pentola e portiamo sul fuoco. Mescoliamo e dal momento del bollore lasciamo cuocere per 15/20 minuti.

Nel frattempo sterilizziamo i vasetti a bagnomaria oppure in forno.

Durante la cottura della pasta di arance eliminiamo i semi che saliranno a galla e l’eventuale schiuma bianca che si forma in superficie.

Dopo 15 minuti frulliamo il composto e versiamolo nei vasetti appena sterilizzati e ancora caldi. Chiudiamo con il tappo e capovolgiamo il vasetto per favorire il sottovuoto. Una volta freddi potremo riporre i vasetti in dispensa.

La pasta di arance si conserva perfettamente anche  in congelatore poiché la presenza dello zucchero non la farà ghiacciare ,ma la lascerà morbida.

Per il video della ricetta clicca QUI