Impasto

Ingredienti

  • 300 gr di farina di semola
  • 30 gr di funghi secchi
  • 2 uova + acqua (la somma totale tra uova e acqua deve essere pari a 180 gr)

Procedimento

Frullare i funghi secchi con 50 gr di farina di semola.
Poi miscelare con la restante farina.

Unire le uova e l’acqua e impastare fino a formare un panetto liscio.

Lasciare riposare mezz’ora

Trascorso il tempo di riposo, stendere l’impasto in una sfoglia sottile.
Dividere la sfoglia in rettangoli, arrotolare ogni rettangolo di pasta su se stesso e con un coltello fare dei tagli della larghezza desiderata, così da ottenere dei rotolini di pasta.

Ovviamente l’impasto può essere steso e tagliato con l’aiuto della macchina per la pasta.

 

Sugo

Ingredienti

  • Funghi porcini freschi o surgelati
  • Aglio
  • Olio evo
  • Vino bianco
  • Pomodorini (facoltativi)

Procedimento

In una padella versare l’olio e soffriggere l’aglio.

Quando l’aglio sarà imbiondito, eliminarlo e aggiungere i funghi.
Sfumare con del vino bianco alzando la fiamma.
Poi proseguire la cottura a fiamma bassa, coprendo con un coperchio.

Se preferite aggiungere qualche pomodorino, tagliatelo in quattro parti e mettetelo in padella dopo aver eliminato l’aglio. Poi aggiungete i funghi,

Rigirare di tanto in tanto e controllare che i funghi non brucino.

Salare e pepare.

Nel frattempo mettiamo a bollire l’acqua per la pasta.
Appena arriva a bollore aggiungere le pappardelle e salare.

Per la cottura ci vorranno pochi minuti dalla ripresa del bollore.

Tirare su le pappardelle con una pinza per gli spaghetti e saltare in padella con i funghi.
Se necessario aggiungere qualche mestolino di acqua di cottura per amalgamare il tutto.

A piacimento potete insaporire con del formaggio grattugiato e continuare a saltare le pappardelle in modo che il formaggio formi una cremina.

 

Se non ho tempo…

Se non hai tempo, le soluzioni per semplificare la ricetta sono diverse.

  1. Innanzitutto l’impasto delle pappardelle può essere preparato utilizzando il Bimby o altra macchina che impasta. In questo caso  dopo aver frullato la farina di semola con i funghi secchi, inserire il resto degli ingredienti e impastare 2 minuti vel. Spiga.
    Togliere l’impasto e formare un panetto con le mani, far riposare.
  2. L’impasto può essere preparato anche il giorno prima e conservato in frigo avvolto nella pellicola per alimenti.
  3. Se una volta fatto l’impasto volete procedere anche alla realizzazione delle pappardelle, appena fatte cospargete di farina di semola, riponete su un vassoio, copritele con pellicola per alimenti e conservate in frigo fino all’utilizzo. La pasta fresca può essere fatta anche in un giorno qualsiasi in cui avete una mezz’ora di tempo a disposizione e una volta realizzata la congelate per poi calarla direttamente nell’acqua che bolle.
  4. Se proprio non avete il tempo da dedicare alla realizzazione della pasta ma non volete rinunciare al sapore della pasta fresca, l’unica alternativa è ricorrere all’acquisto di una pasta fresca nei banchi frigo dei supermercati oppure di una pasta fresca essiccata, altrettanto buona.
  5. Per il sugo non dovreste avere difficoltà di tempo. I funghi non richiedono una cottura lunga e tra l’altro si tratta di una preparazione che non prevede più passaggi, quindi può essere eseguita in una ventina di minuti iniziando poco prima di mettere a bollire l’acqua per la pasta.

Buon appetito!